Il Territorio

b_150_150_0_00_images_images_lago-di-vico-3.jpgLa posizione strategica del Casale del Barco permette di raggiungere, in breve tempo, monumenti, borghi medievali e ville rinascimentali. Siamo a Caprarola, nel cuore del Ducato di Castro che i Farnese estesero su tutta la Tuscia costruendo rocche e

nobili Palazzi di cui la zona è particolarmente ricca.

b_150_100_0_00_images_images_caprarola-aerea.jpgA Caprarola potrete visitare il Palazzo Farnese, uno dei monumenti rinascimentali più importanti d'Italia. Fu realizzato da i più importanti architetti del '500 a partire da Antonio Sangallo, Il Vignola ed affrescato da grandi maestri come Taddeo e federico Zuccari, Giacomo Bertoia, Raffaellino da Reggio e tanti altri.


b_150_100_0_00_images_images_lago-di-vico-3.jpgLa Riserva Naturale del Lago di Vico, circoscritta da un anello montuoso che delimita i crinali del Vulcano Vicano che sprofondando diede origine al lago. La Riserva è circondata da secolari boschi di querce e faggi, pascoli, castagneti e noccioleti.


Da non perdere

b_150_100_0_00_images_images_viterbo-palazzopapi.jpg Viterbo e il suo borgo pregevole medievale, le sue caratteristiche fontane a fuso, Musei archeologici e Pinacoteche, splendide chiese romaniche e barocche ed alte torri che ancora svettano dalla città. Viterbo è anche famosa per le sorgenti termali e per i trattamenti.


b_150_100_0_00_images_images_parco-dei-mostri.jpgBomarzo e il Parco dei Mostri, un opera incredibile voluta dal signore di Bomarzo la dedicò a sua moglie Giulia Farnese. Nel parco vennero scolpite nelle rocce vulcaniche, immagini fantastiche e grottesche che ne fanno un'opera unica.


b_150_100_0_00_images_images_bagnaia.jpg Villa Lante e i Giardini all'Italiana, da sempre antica residenza di villeggiatura e casino di caccia. Ha delle forti analogie ai monumenti manieristici e rinascimentali del territorio. Bellissimi i giardini all'italiana e i giochi d'acqua delle numerose fontane.


b_150_100_0_00_images_images_sutri-anfiteatro.jpgSutri, fu definita la porta dell'Etruria perché rappresentò il primo nucleo fortificato che gli Etruschir ealizzarono come avanposto a difesta della loro enigmatica civiltà.
Conserva un' area archeologica, una necropoli e l'anfiteatro etrusci romano.


b_150_100_0_00_images_images_norchia.jpgNecropoli etrusche, la Tuscia è anche il cuore dell'Etruria dove si sviluppò la civiltà etrusca che lasciò preziose testimonianze, un infinità di necropoli etrusche di varie epoche a partire  dall'VIII secolo a.C., dalle quali sono emersi preziosi reperti, ori, monili, vasi e i meravigliosi dipinti nelle tombe di Tarquinia.


mt_ignore

Sorgenti sulfuree si trovano sparse qua e là a testimonianza di un'intensa attività vulcanica: molte sorgenti di libero accesso sono state trasformate in vasche naturali dove gli amanti si immergono in qualsiasi stagione dell'anno per godere degli effetti benefichi.

In tutto il terrotorio dell Tuscia, durante l'anno si celebrano feste, sagre, manifestazioni folkloristiche e degustazioni di prodotti tipici. Appuntamenti immancabili per riscoprire tradizioni e antichi sapori

Roma è a soli 40 minuti di strada, comoda e veloce.